tavoletta grafica cos’è

Tavoletta grafica: che cos’è, come funziona, a cosa serve

La tavoletta grafica è uno strumento fondamentale per tutti i graphic designer che lavorano nel comparto digitale. Molto semplicemente, la tavoletta grafica (o graphic tablet) è un dispositivo che si connette al Pc come una normale periferica e che permette la realizzazione di disegni a mano, i quali vengono così convertiti in formato digitale.

LEGGI ANCHE: Immagine coordinata aziendale: che cos’è e come progettarla

Che cos’è la tavoletta grafica

La tavoletta grafica è dunque una periferica del PC attraverso la quale, grazie ad appositi software che la connettono al computer, è possibile realizzare disegni in versione digitale. In tal modo, viene sviluppata un’immagine in formato vettoriale o raster, la quale, a sua volta, può essere ulteriormente modificata attraverso programmi di graphic design.

Gli elementi della tavoletta grafica

Solitamente, la tavoletta grafica si compone di 4 elementi:

  • La tavoletta grafica, ovvero la superficie su cui si esegue il disegno
  • La penna grafica, il tool che permette di realizzare materialmente il disegno sulla tavola e del tutto simile a una normale penna
  • Il cavo USB, che permette di connettere la tavoletta al PC
  • I driver che permettono il funzionamento della tavoletta, organizzati all’interno di un programma

Come funziona la tavoletta grafica

Il funzionamento della tavoletta grafica è semplice.

Prima di tutto, occorre connettere il dispositivo allo schermo tramite il cavo USB offerto in dotazione insieme al device. A quel punto, solitamente il PC riconosce automaticamente il dispositivo e scarica i driver richiesti per l’uso della periferica. Giunti a quella fase, la tavoletta sarà pronta per l’utilizzo.

Il disegno sulla tavoletta grafica è pressoché identico a quello realizzato su un normale foglio di carta, con la differenza sostanziale che ciò che si realizza sulla tavoletta apparirà in tempo reale anche sul display del computer. In tal modo, è possibile realizzare qualunque tipo di disegno o di modificare immagini, operando direttamente sul file che si intende perfezionare.

Come scegliere la tavoletta grafica

Per scegliere la tavoletta grafica più adatta ai propri bisogni occorre valutare diversi parametri. Il primo, ovviamente, è il costo poiché, come facilmente immaginabile, il prezzo dei dispositivi varia anche in modo significativo a seconda del modello scelto. Va considerato poi l’utilizzo che si intende fare. Per un designer alle prime armi, è consigliabile scegliere una tavoletta grafica che possieda le funzioni di base, rimandando l’acquisto delle versioni con più funzioni e optional a quando si sarà acquisita la necessaria dimestichezza. Infine, è bene considerare anche la grandezza della tavoletta grafica: anche qui, il suggerimento è di partite con una tavoletta di dimensioni standard; oltre alle tavolette di dimensioni personalizzate, le più diffuse sono quelle di grandezza:

  • A3 (29,7 x 42 cm)
  • A4 (21 x 29,7 cm)
  • A5 (14,8 x 21 cm)
  • A6 (10,5 x 14,8)

LEGGI ANCHE: Tipi di logo: testuale, monogramma, iconografico…

Tavoletta grafica: quanto costa

Come anticipato, il costo della tavoletta grafica varia in relazione al modello, la grandezza e le funzioni. Una tavoletta di piccole dimensioni e con funzionalità di base ha un costo di poche decine di euro, mentre i modelli più sofisiticati possono arrivare anche diverse migliaia di euro.