come creare un menù

Come creare un menù per il tuo ristorante: 5 semplici passaggi

State cercando come creare un nuovo menù per il vostro ristorante?

Oggi vogliamo proprio spiegarvi perchè è così importante il menù e perchè dovreste dedicargli la giusta attenzione.

Ma soprattutto vi daremo cinque preziosi consigli su come crearne uno.

Perchè il Menù di un ristorante è importante?

Il menù è il bigliettino da visita di ogni ristorante.

Rappresenta il primo approccio tra cliente e gestore.

Per questo, ai giorni d’oggi, è importante creare un menù che rispecchi il più possibile il proprio locale.

Ma non solo.

In un menù ben ideato e curato, quando si leggono i vari piatti ci devono venire in mente sapori e profumi.

Come si suol dire, ci viene “l’acquolina in bocca” solo a guardarli.

E questa non è solamente una questione estetica, ma è vero e proprio marketing.

Addirittura è stato quantificato che un ottimo menù, può far aumentare i ricavi del proprio ristorante del 10-15%.

Proprio così.

Per tal motivo, in questo articolo, vi mostreremo come crearne uno (ottimale) in cinque semplici passaggi.

Come creare un menù: 5 semplici passaggi

Menu Ristorante

Creare il menù per il proprio ristorante è più semplice di quanto si possa pensare.

Ai giorni nostri esistono vari software per computer che facilitano a dir poco il processo di creazione.

Per una buona riuscita del proprio menù basterà seguire quelli che sono i nostri cinque passaggi o, se preferite, consigli.

Occhi ben aperti!

Elenco dei Prezzi

Il primo nostro passaggio prevede la scrittura di tutti i piatti del proprio ristorante con annessi prezzi.

Quest’ultimi, come è scontato che sia, dovranno tenere conto dei costi della materia prima e dei margini di profitto.

Il consiglio che ci teniamo a darvi è di inserire una descrizione delle varie pietanze.

Perchè aiuta il cliente a capire quale piatto ordinare rendendo più semplice la scelta.

Se il vostro locale si trova in una zona frequentata dai turisti è opportuno inserire anche una traduzione, almeno in inglese, di piatti ed ingredienti.

Classificazione

Scritti tutti i piatti, è tempo di classificarli in base alla categoria di appartenenza.

Ovvero, per esempio: “Antipasti“, “Primi Piatti“, “Secondi Piatti“, “Dessert“, ecc.

Questa classificazione aiuterà, senz’altro, il cliente nella propria scelta.

È uno schema classico, diventata ormai una convenzione.

Stravolgere le abitudini rischierebbe di mandare in confusione il cliente.

Layout

Quando i clienti sfogliano il menù, la loro attenzione si focalizza su alcune aree specifiche.

Questo processo viene chiamato “il triangolo d’oro“.

Statisticamente il nostro focus si concentra nella parte alta, con i piatti scritti da sinistra a destra.

Per questo i piatti più importanti dovrebbero stare nelle prime righe.

Pensateci bene, quante volte vi siete soffermati sui piatti scritti in fondo nel menù?

Software

Per la creazione del menù, il nostro consiglio è di utilizzare uno dei tanti software gratuiti presenti su Internet.

Il più utilizzato è senza dubbio Canva.

Semplice, gratuito (con versione premium di 15€ al mese) e con un’infinità di template da cui partire.

Dopo la fase di progettazione, scaricatelo come file PDF e siete pronti per la stampa.

Copertine di Alta Qualità

L’ultima chicca finale, ovvero la famosa ciliegina sulla torta, è quella di utilizzare copertine di alta qualità dove inserire il proprio menù.

A tal proposito, scegliete con cura il materiale con cui volete realizzarla.

Più il ristorante è di classe più è consigliabile usare una carta pregiata.

Per aiutarvi a scegliere la carta giusta abbiamo scritto un articolo dedicato: Tipi di Carta per la stampa.

Conclusioni

Rendere più “gustosa” la propria offerta gastronomica…convincere la clientela della propria professionalità…è possibile.

La tipografia online che permette di scegliere il formato che meglio si adatta al numero delle portate e alla tipologia di ristorante.

Tra quelli con o senza piegatura. Con piega a portafoglio o piega a fisarmonica.