biglietti d’auguri aziendali Natale

Biglietti d’auguri aziendali per Natale: i nostri consigli

Manca ormai meno di un mese a Natale, dunque è già tempo, per le imprese, di organizzarsi per la progettazione, realizzazione e stampa dei tipici biglietti d’auguri aziendali, da recapitare ai propri clienti e fornitori, in modo da far sentire la propria presenza e restare vicino ai contatti importanti per il proprio business. È facile però, in questi casi, scivolare nel banale, proponendo idee che sanno di già visto e destinate a essere cestinate in modo pressoché immediato. Ecco allora una serie di consigli per catturare l’attenzione, sorprendere e distinguersi, con creatività e buon gusto!

LEGGI ANCHE: Gadget aziendali 2022: quali andranno per la maggiore

Biglietto d’auguri natalizio: è necessario?

Secondo un sondaggio di 99designs, il primo marketplace al mondo di grafica digitale, circa tre clienti su quattro si aspettano di ricevere un biglietto d’auguri in occasione delle festività natalizie. Certo, nulla è necessario in senso stretto, ma più che altro qui si tratta di ragionare in altri termini: un biglietto d’auguri natalizio fa la differenza? E la risposta è: assolutamente sì! Fa la differenza nel senso che è attraverso queste accortezze che si consolida un rapporto di lavoro e si fidelizza un cliente. Il biglietto d’auguri dimostra accortezza, premura e attenzione per i dettagli. Insomma, tra farlo e non farlo è decisamente consigliabile la prima opzione.

Parola d’ordine: personalizzare

Attenzione però! Un biglietto d’auguri non deve essere visto come un formalismo scocciante, un onere di cui disfarsi nel minor tempo possibile. Tutto, del biglietto, deve essere curato con cura e, soprattutto, seguendo una parola d’ordine fondamentale: personalizzazione. Lasciamo stare gli auguri pre-stampati e gli aforismi di facile reperibilità su internet e cerchiamo invece di articolare un messaggio specifico, coerente con l’identità aziendale e con il messaggio che si vuole comunicare. Se la vostra azienda utilizza uno stile professionale, è bene puntare su un approccio tradizionale; un concept aziendale dinamico e creativo deve essere rispecchiato da biglietti dello stesso tenore: l’importante, però, è che non venga messa da parte l’originalità. Serio non significa banale, originale non significa volgare. Pensate a un messaggio che colpisca l’attenzione, che esprima emozioni positive e che sia in grado di sottolineare quanto i vostri clienti siano importanti per voi. Altro dettaglio che fa la differenza: evitate formule generiche del tipo “Al nostro caro cliente”; meglio perdere del tempo in più per realizzare auguri nominali, decisamente più eleganti e capaci di esprimere concretamente un senso di cura per i propri contatti.

Ricordate al cliente che ha bisogno di voi

Natale precede di pochi giorni il Capodanno, il giorno dedicato ai bilanci. Ecco allora che un biglietto d’auguri può diventare anche l’occasione perfetta per raccontare i risultati raggiunti nel corso dell’anno dalla vostra azienda e per anticipare ai clienti future innovazioni per i mesi che seguiranno. Occhio però a non scadere nell’autocelebrazione! Il tono deve essere gentile e posato, stando bene attenti a non suggerire un’idea di presunzione o di trionfalismo stucchevole. L’eleganza, come già detto, è la chiave di volta.

LEGGI ANCHE: Come allestire la vetrina di un negozio: i 5 consigli d’oro

La grafica è l’aspetto fondamentale

Finora ci siamo concentrati sulla forma e sul messaggio, ma è evidente che l’aspetto grafico è fondamentale per realizzare un prodotto all’altezza delle aspettative del cliente. Per aspetto grafico intendiamo sia quello strettamente legato all’elaborazione grafica del layout, la scelta delle immagini e dei colori e sia quello della scelta della carta, della busta e della stampa. Un biglietto d’auguri natalizi dozzinale, sviluppato in modo approssimativo e stampato su carta di bassa qualità rischia di vanificare l’intero lavoro di progettazione e di sminuire l’importanza del messaggio. Optate per una stampa di qualità e su supporto rigido, ponendo anche attenzione a scegliere una grafica coerente con i colori aziendali e con l’immagine pubblica della vostra impresa.