come creare un ricettario

Come creare un ricettario: i nostri pochi ma utili consigli

La cucina è la tua passione e vorresti stampare un libro di ricette? Bene, nelle righe che seguiranno ti illustreremo alcuni semplici consigli su come creare un ricettario.

D’altronde si sa, la “buona tavola” è un valore inestimabile dell’italianità.

E ammettiamolo un pò tutti ci sentiamo dei grandi chef.

Specialmente, quando proponiamo piatti da noi preparati per nostri amici o parenti.

Tuttavia, se il mondo dei fornelli è più che un hobby, se hai qualche ricetta particolare da voler condividere, se vuoi mettere nero su bianco vecchie ricette della nonna tramandate di generazione in generazione… non aver paura!

Crea il tuo ricettario.

È più semplice di quanto tu possa pensare.

Come potrai vedere nel resto del nostro articolo.

Come creare un ricettario: i nostri consigli

Non serve essere un grande chef o un tipografo super esperto per creare un libro di ricette.

In tal senso, l’unione di alcuni elementi come: passione per la cucina, eleganza, professionalità e senso dell’estetica potranno giocare un ruolo decisivo.

Quando si decide di fare qualcosa nella propria vita, anche scrivere un ricettario, bisogna prima pianificare e progettare.

Soltanto dopo ci si deve preoccupare del trasformare (il tutto) in realtà.

Seguendo, magari, delle linee guida che potranno tornarti utili nel percorso intrapreso.

Nelle righe che tra poco leggerai, troverai proprio delle “istruzioni” o, se preferisci, consigli per come creare un ricettario professionale ed utile a qualsiasi evenienza.

Le dimensioni

Per prima cosa, dovrai decidere se scrivere un libro di ricette tascabile o dalle dimensioni normali.

Sembra non esserci alcuna differenza ma, in realtà, nel primo caso occorre utilizzare una copertina morbida.

Nel caso, invece, di un libro dalle dimensioni standard la scelta ricadrà su una copertina rigida che garantisce maggior resistenza.

A proposito, poi, di resistere nel tempo.

La scelta migliore per la rilegatura è quella in brossura che offre un’ottima resistenza e, soprattutto, si presta all’uso frequente.

Struttura del Ricettario

Messe da parte le caratteristiche prettamente “tecniche”, è tempo di strutturare il vostro ricettario.

Pensa e decidi tutte le ricette, originali e non, che vorrai inserire e dividile per “sezioni”.

Ovvero: antipasti, primi piatti, secondi, contorni, dessert, ecc.

Importante, a tal proposito, di inserire tutti gli ingredienti, la preparazione e il tempo di cottura.

Infine, associa alle ricette delle immagini (di qualità) che possa destare la curiosità dell’ipotetico lettore.

Conclusioni

come creare un ricettario

Creare un ricettario, alla fine, non è poi così complicato.

Come nella preparazione di un piatto, bisogna metterci passione…impegno…e quel tocco (magico) che potrà far diventare il vostro ricettario un punto di riferimento per tante persone.

Che aspetti a creare il tuo?